Convegno c/o BOSONI
VENERDI 1 GIUGNO –
Comune di LUNI

LA PARTECIPAZIONE DEL CITTADINO NELLA SANITA’

A cura Dr. Giuseppe Vinazzani
Biologo Nutrionista
Presidente AIES Regione Liguria Comitato Locale di Ortonovo

Voglio prima di tutto ringraziare il maestro e amico Mario Battiglia per avermi invitato a parlare di “partecipazione del cittadino nella sanità” che è un tema a me molto caro, non solo perché ritengo che la partecipazione,

a) sia uno dei pilastri portanti della legge n. 833 di Riforma sanitaria approvata nel nostro Paese più di quaranta anni fa, il 23 dicembre del 1978 e ad oggi non ancora attuata

b) ma soprattutto in quanto vivo giorno per giorno tale esperienza partecipativa assieme ai soci dell’ AIES Regione liguria Comitato locale di Ortonovo operante nel territorio Comunale,libera associazione senza fini di lucro, che mi onoro di rappresentare nella qualità di Presidente dal 1986, anno di sua costituzione, che ha influenzato con le proprie politiche e iniziative di promozione alla salute, il processo decisorio pubblico influenzando positivamente la salute della popolazione.

Ricordo infatti

L’impegno relativo alle POLITICHE dei SERVIZI SOCIO-SANITARI, con la istituzione del Distretto socio sanitario che abbiamo denominato A.Seppilli e la istituzione della Banca del tempo di Luni

Tra le POLITICHE AMBIENTALI ricordo l’impegno per le Piste Ciclo Pedonali del Torente Parmignola e del Canale Lunense e la la Realizzazione di una fontana che eroghi “acqua da tavola”o affinata sia per contrastare l’inquinamento prodotto dalla PRODUZIONE, dal TRASPORTO e dallo SMALTIMENTO delle bottiglie di plastica PET

Per le POLITICHE della FORMAZIONE della POPOLAZIONE, ricordo i numerosi convegni in difesa della salute piu di 30, fatti seguire dalla Pedalata ecologica pensando al cuore e dalle Giornate della Prevenzione e da quest’anno la Pubblicazione del “Notiziario di Sanità Attiva” quale periodico di informazione sanitaria (che potete prendere)

e tra le POLITICHE all’ AMBITO LEGISLATIVO abbiamo ottenuto l’annullamento della delibera Regione Liguria n. 1618, che sospendeva la distribuzione gratuita dei PRODOTTI APROTEICI. E abbiamo richiesto la Costituzione della Commissione Utenti al fine di garantire la partecipazione prevista dalla legge 833 Di Riforma sanitaria.
La partecipazione del cittadino al buon funzionamento del S.S.N è infatti uno dei prerequisiti fondamentali per realizzare la legge n. 833 di Riforma sanitaria, come sosteneva il Prof. A. Seppilli, essa RAPPRESENTA LA FORZA PROPULSIVA PIU’ IMPORTANTE PER LA SUA ATTUAZIONE.
la legge, menziona “i cittadini” nell’art. 1 e nell’art. 13 (Ricordo che questa è una legge tutt’ora valida e in vigore dove:
• nell’art 13 in particolare, cito testualmente
… impegna i comuni, ad assicurare la più ampia partecipazione degli operatori della sanità, delle formazioni sociali esistenti sul territorio e dei cittadini a tutte le fasi della programmazione, alla gestione sociale dei servizi e al controllo delle attività delle allora chiamate U.S.L ed oggi aziende.
dal testo si evince quindi che si tratta di vera partecipazione, e cioè è l’equivalente di potere , capace di influenzare ed incidere efficacemente dall’esterno sull’intero processo decisionale pubblico per interessi generali cheper essere efficace deve però essere caratterizzata da competenza e da un approccio costruttivo.
Questo per sottolineare che la Partecipazione, non deve essere confusa con la semplice consultazione, o organizzazione del consenso, o ancora peggio da manipolazione dei destinatari.
Consentitemi quindi di approfondire la
A) Costituzione della COMMISSIONE UTENTI che ha un ruolo centrale in questo mio intervento

La Commissione Utenti da noi promossa è stata approvata sia dalla Conferenza dei Sindaci che dall ’asln. 5.

Tale commissione, è composta da :
Sindaco-
1 rappresentante dell’ASL 5-
2 rappresentanti dei medici (1 medico di famiglia e 1 medico pediatra).
1 rappresentante delle Ass. Sociali
1 rappresentante aies per gli utenti e
1 rappresentante delle farmacie,.
dove tutti assieme seduti allo stesso tavolo, partecipano alle scelte operative per la organizzazione di un servizio distrettuale socio-sanitario che sappia rispondere alle concrete esigenze dei singoli e della comunità nella prospettiva di una comune difesa della salute.

– La Commissione oltre a garantire LA PARTECIPAZIONE DEL CITTADINO all’interno del distretto socio sanitario ,in modo che essa non risulti del tutto estranea ai centri decisionali del Servizio vuole rappresentare la base di una unione di sforzi tra comune e ASL soprattutto nell’ambito della prevenzione e della la promozione della salute.

– Inoltre essa è garanzia di una maggiore rappresentatività del volere popolare in seno alle ASL, infatti la Commissione fà capo al SINDACO che democraticamente eletto, è per legge il principale responsabile del bene-essere dei cittadini i quali possono più agevolmente con Lui colloquiare, divenendo in tal modo il depositario della volontà popolare che senza dubbio auspica un ritorno all’etica della cura rispetto all’etica dell’economia che oggi, con le attuali “aziende, risulta essere dominante.

CONCLUSIONI

Queste sono state solo alcune delle numerose azioni portate avanti dall’AIES fino ad oggi che dimostrano come con un minimo minimo di partecipazione si possono modificare leggi, migliorare i servizi e salvaguardare l’ambiente, tutte cose che lasciamo in eredità alle generazioni future, per le quali ogni cittadino è chiamato ad impegnarsi.
Questi risultati ci ripagano infatti per l’impegno prestato, consentendo a me assieme ai soci AIES, di avvicinarci all’equilibrio salute definita dall’OMS determinato in questo caso dalla soddisfazione di contribuire, di essere riconosciuti in ciò che si fa e che si riesce a produrre
Inoltre questi anni di volontariato all’interno della Sezione Aies di Ortonovo , credo ci abbiano anche aiutato ad accrescere sia lo spirito critico che la coscienza sanitaria contribuendo quindi a farci sentire non sudditi ma bensì cittadini determinati a contribuire al miglioramento della nostra società.
Cogliamo quindi questa occasione per chiedere ai presenti di aderire alla nostra associazione così da essere sempre più incisivi nell’azione di Promozione della salute per il raggiungimento del benessere della popolazione.

Grazie per l’attenzione.

Questo giornalino promosso dall’AIES, approvato dalla Commissione utenti del distretto socio sanitario A. Seppilli è utile a far conoscere servizi erogati dal DISTRETTO di Via Madonnina 101 Luni e dal Comune di Luni e avrà cadenza annuale.

1° CORSO DI ALIMENTAZIONE

MARTEDI’ 10 APRILE 2018
ORE 17,00
c/o Distretto socio sanitario A.Seppilli

 

PROGRAMMA

Ore 17,00 Saluti della Coordinatrice della BdT di Luni
( Maria Rosa Bianchi in Cappagli)

Ore 17,15 Vari tipi di grassi e impatto sulla salute
A cura di Giuseppe Vinazzani
(Biologo Nutrizionista)

Ore 17,45 Tecniche di cottura ( come cuocere in padella)
A cura del Prof. Stefano Bardine
( chef de cucine)

Ore 18,30 interventi del pubblico

Ore 19,00 rinfresco a cura dei soci Bdt di Luni

Riservato ai soli soci. E’ gradita conferma della partecipazione per programmazione del rinfresco.

Cari Soci, benveuti nel nuovo anno.
Siamo a ricordarvi che  

Domenica 7 Gennaio 2018 dalle ore 15 presso Distretto Sanitario Seppili,
via Madonnina 101 Luni, avrà luogo
la QUARTA FESTA DELLA BANCA DEL TEMPO DI LUNI 

ELENCO PREMI LOTTERIA
I° premio confezione n° 6 bottiglie spumante
II° premio batteria portatile di riserva per cellulari
III premio portafoglio pelle per uomo
Costo del biglietto euro .1.00 da acquistare durante la festa
 

 

Prot. 28                                                                 ORTONOVO 07/11/2017

-AL Sindaco del Comune di LUNI
(Avv. Alessandro Silvestri
-Al Sindaco di Castelnuovo Magra
( Daniele Montebello )

e p.c.

– All’assessore alla sanità Regione Liguria
( Dott.ssa Sonia Viale)
– Al Direttore Generale dell’Asl n. 5 “spezzino”
(dott. Andrea Conti)
– Ai membri della Commissione Utenti del distretto A.Seppilli
– Alla Nazione
– Al Secolo XIX

loro S E D I
=============

OGGETTO: richiesta di assistenza di Pronto soccorso presso Distretto sociosanitario A.Seppilli di LUNI.

Pregiatissimi Sindaci Silvestri e Montebello,
come associazione che opera da anni per il buon funzionamento del distretto socio sanitario A.Seppilli, ci sentiamo in dovere di intervenire su quanto appreso dalla stampa
apparsa sulla Nazione in data Venerdi 3 Novembre c.a. riportante le novità del nuovo processo organizzativo aziendale (Poa) deliberato dal direttore generale dell’ASL spezzino Andrea Conti.
Pur elogiando la dirigenza dell’ASL N. 5 per lo sforzo compiuto per il potenziamento e per l’aumento di efficienza dei servizi sanitari che si dovrebbe raggiungere con il nuovo Poa, siamo rimasti sorpresi per l’esclusione del distretto A.Seppilli di Luni dall’introduzione di un ambulatorio con funzione di assitenza dei pazienti classificati come codici bianchi al pronto soccorso, che invece vengono previsti nei distretti di Sarzana la Spezia e Ceparana. Tale ambulatorio avrà tra l’altro anche la funzione di essere complementare alla guardia medica e sarà operativo dalle ore 8 alle ore 20.

-Considerato che il distretto socio sanitario di Luni serve anche i comuni di Castelnuovo e di Ameglia, con un bacino di utenza (20.000 circa abiatanti) utile quindi ad intasare il pronto soccorso di Sarzana.

– Visto il recente piano socio-sanitario Regionale di Programmazione anno 2017-2019 proposto dall’ Assessore alla sanità Sonia Viale, in cui giustamente si tende a potenziare la sanità a livello territoriale, tendendo sempre più verso una sanità a chilometro zero, mettendo al centro la persona.;

-Ricordando che il distretto socio sanitario A.Seppilli è stato voluto dalle Amministrazioni di Ortonovo e Castelnuovo con notevole impegni finanziari, al fine di offrire una sanità più vicina al cittadino dove esso vive e lavora, e vista la sua collocazione ai confini con la Regione Toscana, la sua efficienza risulta tra l’altro utile al contenimento delle fughe ovvero della la mobilità passiva, responsabile di notevole aggravio di spesa da parte dell’ASL N. 5 SPEZZINO.

-Considerato il sottoutilizzo della struttura di Distretto socio sanitario nell’arco della settimana con possibilità quindi di prevedere anche un ambulatorio infermieristico.

Siamo con la presente a chiedere un vostro intervento nel merito, in occasione della discussione in sede di Conferenza dei Sindaci e nei confronti della Regione Liguria presso l’Assessorato alla Sanità, al fine di recuperare tale lacuna a tutela delle nostre comunità, che si vedrebbero costrette a percorrere 16 Km( 8 andata e 8 ritorno) per recarsi al pronto soccorso e se classificati come codice bianco, sentirsi rimandare presso i propri medici generici per le cure.
In tal modo, a nostro avviso, non ci risulta essere in presenza di una sanità al servizio del cittadino e a Km zero, ma all’inverso.

Ringraziando per l’attenzione rivolta, e auspicando un vostro interessamento a riguardo per una sanità migliore, si inviano

cordiali saluti
Presidente AIES Regione Liguria
Comitato locale di Ortonovo

Dr. Giuseppe Vinazzani

 

 

Giornata di sabato 23 settembre
1° CAMMINATA ECOLOGICA PER I DIVERSAMENTE ABILI”

la camminata ecologica è stata promossa dall’AIES con due OBIETTIVI:

1. quello di dare opportunità alle persone diversamente abili, di poter svolgere attività fisica, cosi’ come indicato e sollecitato nella carta di Toronto in merito alla promozione della salute.

2. quello di sollecitare l’AMMINISTRAZIONE Comunale ad adottare deguati interventi sulla pista ciclo pedonale del canale Lunense, finalizzati a non perdere nel tempo QUESTA IMPORTANTE OPERA pubblica, utile al mantenimento della salute della popolazione.

Dopo il saluto del Sindaco Silvestri Alessandro, si è percorso la pista ciclo pedonale del canale Lunense con la partecipazione di una ventina di persone, appartenenti al CAI della Spezia, intervenuti con la particolare bicicletta ad una ruota trainata da due persone, adatta anche per il trasporto sui sentieri di montagna vedi. Hanno inoltre partecipato il C.T.D dell’ASL N. 5 di Via Gramsci e di Via Gaggiola della Spezia. La soddisfazione dei partecipanti è stata grande per la scoperta di un percorso che è stato molto apprezzato, perché immerso nella natura. A grande richiesta si suggerisce all’Amministrazione un piccolo miglioramento del percorso mettendo alcuni cestini per i rifiuti in prossimità degli incroci stradali.

Giornata di domenica 24 settembre
LA 
GIORNATA DELLA PREVENZIONE

che ha visto il Cardiologo Jacopo Fabiani Medico chirurgo Specialista in malattie Cardio vascolari, aiutato dalla infermiera volontaria Roberta Camaiora eseguire 25 ECG rilevando 1 anomalia maggiore e 2 anomalie minori.
Sono state eseguite dal volontario della P.A. di Luni Sig. Marino Antonio numero 17 misurazioni di pressione arteriosa, scoprendo sei pressioni al di sopra della norma.

Dalle volontarie della Croce Rossa della Spezia sono state eseguite solo 14 glicemie con un riscontro di solo 2 misurazioni al di sopra della norma.
La parte del leone la svolta però l’Unità messa a disposizione dall’U.I.C e ipovedenti della Spezia che ha eseguito 30 misurazioni della pressione degli occhi a cura dell’ortottista Nicoli Cocchini non rilevando nessuna anomalia.

LA XXIII° PEDALATA ECOLOGICA PENSANDO AL CUORE ,
dopo il saluto da parte dell’AMMINISTRAZIONE curato dalla Vicesindaca Moretti Barbara è partita la pedalata che ha visto anche quest’anno una buona partecipazione (oltre 120 i partecipanti, nonostante il tempo non troppo bello) senza incidenti grazie alla presenza dei Vigili di Luni , di Castelnuovo Magra, dei carabinieri di Luni, della ambulanza della P.A. di Luni e della protezione civile e antincendio boschivo di Ortonovo.
Dopo i due ristori presso il bar S. Pero di Luni Mare e il GEXI BAR di Molicciara, si è approdati all’arrivo avvenuto presso la Parrocchia del Preziosissimo sangue di Caffagiola, qui hanno ricevuto le coppe messe a disposizione dalla Carispezia.
I partecipanti più giovani MASINI MATILDE del 24 MAGGIO 2011( 6 anni) e AMMIRATI MARCO del 21/12/2010 (anni 7) e al partecipante più anziano FRANCO PIETRINI 24/06/1939 (di anni 78 )
Sono poi risultati vincitrici ( per estrazione) :
della mortadella offerta dalla Macelleria BALDINI CARNI il sig. TOGNOLI GABRIELE residente a Massa. 
Per il telefonino offerto da Tiberi Sound NARDI MARIO di Luni.

La manifestazione è terminata con un pranzo sociale presso l’oratorio della parrocchia del preziosissimo sangue che è stato molto apprezzato dai presenti tanto da richiedere all’AIES di metterne in programma altri nel corso dell’anno.

Articoli recenti

Archivio articoli

Il Meteo

I nostri visitatori